Puglia Start Cup 2014 – il bando per idee innovative

AL VIA LA NUOVA EDIZIONE DI PULGIA START CUP 2014

index

E’ partita lo scorso 17 aprile 2014 la nuova edizione di Puglia Start Cup 2014,  il concorso annuale, a partecipazione gratuita, promosso dall’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione in collaborazione con gli Enti partner del Progetto ILO e finalizzata alla premiazione delle migliori iniziative imprenditoriali innovative, localizzate o in via di localizzazione nel territorio della Regione Puglia.

Il Concorso premia le migliori iniziative imprenditoriali innovative con riconoscimenti in denaro, formazione ed assistenza. Per iniziative imprenditoriali innovative si intendono quelle che apportano nel prodotto, nel processo, nell’organizzazione e/o nel rapporto con il mercato caratteristiche di novità rispetto allo stato delle tecnologie e/o delle conoscenze riscontrabili nelle imprese pugliesi o italiane e che rappresentano una valorizzazione economica di saperi e competenze scientifiche.

Il Concorso ha l’obiettivo di contribuire allo sviluppo regionale di una nuova cultura imprenditoriale basata sull’innovazione, promuovere la nascita sul territorio di imprese ad elevato contenuto di conoscenza e favorire la crescita economica del sistema produttivo regionale.

Sono ammesse al Concorso le proposte presentate da:

  • persone fisiche, singole o in gruppo, che intendano avviare in Puglia imprese innovative;
  • imprese innovative, che siano state costituite dopo il 1° gennaio 2014.

In entrambi i casi va individuata una persona fisica con il ruolo di Referente del progetto.

Per partecipare al Concorso è richiesta la presentazione di un progetto d’impresa collegato al mondo della ricerca e caratterizzato da alto contenuto di conoscenza, indipendentemente dal suo stadio di sviluppo, frutto del lavoro originale dei proponenti.

La presenza di partner industriali nelle compagini proponenti è ammessa e altresì incoraggiata.

Il Concorso si articola in due fasi principali:

Fase prima: “Dall’idea al Business Plan”: prevede specifici percorsi formativi e di assistenza personalizzata a favore degli aspiranti imprenditori che presentano, la candidatura della propria idea di business non ancora formalizzata in un Business Plan. I partecipanti che registrano la propria idea di business possono essere selezionati per partecipare gratuitamente:

  • a workshop finalizzati alla stesura del Business Plan, articolati su temi di gestione d’impresa, di pianificazione economico-finanziaria e di tutela della proprietà intellettuale;
  • a sessioni di mentoring collettive ed individuali, in cui i gruppi partecipanti ricevono l’opportunità di discutere e approfondire le proprie idee imprenditoriali con esperti del settore allo scopo di redigere il proprio Business Plan.

Fase seconda: “Gara dei Business Plan”: consiste nella competizione tra i progetti d’impresa in Concorso e prevede la valutazione da parte della Giuria, la selezione di una short list di progetti finalisti per categoria, lo svolgimento di una “pitch session” e la proclamazione dei vincitori dei premi. I progetti vincitori dei premi acquistano il diritto a partecipare al “Premio Nazionale per l’Innovazione 2014” (Piano Nazionale Informatica 2014 (PNI)).

I partecipanti possono scegliere la categoria in cui concorrere, tra i seguenti settori in cui saranno suddivisi anche i partecipanti al PNI 2014:

  • “Life Science”;
  • “ICT”;
  • “Agrifood – Cleantech”;
  • “Industriali”.

Tutti i progetti possono concorrere alla selezione per la menzione speciale dedicata al settore trasversale della “Social Innovation”.

Alla “Gara dei Business Plan” possono partecipare i progetti che hanno candidato la propria idea corredata da un Business Plan e un Executive Summary, secondo modalità e termini stabiliti nel bando.

La selezione dei progetti finalisti e la proclamazione dei vincitori della “Gara dei Business Plan” avviene sulla base della valutazione insindacabile della Giuria. La Giuria valuta ciascun Business Plan con un punteggio costruito in base ai criteri seguenti:

  • max 20 punti: valore del contenuto tecnologico o di conoscenza;
  • max 20 punti: innovatività, soprattutto dal punto di vista tecnologico;
  • max 15 punti: chiarezza e completezza;
  • max 15: efficacia, soprattutto dal punto di vista dell’adeguatezza delle competenze del management team;
  • max 15: sostenibilità del business in funzione delle risorse economiche e umane disponibili;
  • max 15: potenzialità di crescita in presenza di rischi imprenditoriali.

Per concorrere alla vincita dei premi, i progetti selezionati nella short list dovranno partecipare alla “pitch session” le cui regole saranno rese note al termine della selezione di finalisti stabiliti dal punteggio attribuito dalla Giuria, mediante pubblicazione sul sito www.startcup.puglia.it

Ai primi classificati per ciascuna delle quattro categorie è assegnato un premio in denaro di 10.000,00 euro, purché il punteggio minimo ottenuto sia pari almeno a 60 punti. Nel caso in cui, in una categoria, nessuno dei Business Plan in Gara raggiunga il punteggio minimo, la Giuria attribuisce il premio al miglior Business Plan non premiato delle altre categorie.

Inoltre, la Giuria a proprio insindacabile giudizio decide il vincitore assoluto della Gara, al quale è assegnato un ulteriore premio in denaro di 5.000,00 euro.

Per inviare la propria candidatura è necessario essere registrati al portale SistemaPuglia.

Al termine della registrazione, fornire le proprie credenziali (login e password) nell’area Riservata per accedere al form di inserimento delle candidature.

Ai fini della partecipazione alla Start Cup Puglia edizione 2014, a pena di inammissibilità, tutte le candidature dovranno pervenire attraverso la procedura di candidatura online disponibile, sino alle ore 12.00 del 10 luglio 2014, sul sito mediante la compilazione di due moduli.

L’esistenza di altre forme di finanziamento o la partecipazione, anche indiretta, a iniziative che utilizzino l’idea presentata, non costituiscono un impedimento all’ammissione nei limiti di quanto consentito dalla normativa vigente in materia di aiuti di stato.

Saranno esclusi i progetti presentati in precedenti edizioni di business plan competition aderenti al Piano Nazionale Informatica (PNI).

Gli organizzatori della Start Cup Puglia edizione 2014 si riservano il diritto insindacabile di non ammettere candidature che non siano coerenti con le precedenti prescrizioni oltre che con gli obiettivi e lo spirito dell’iniziativa.

 

Per informazioni ed assistenza siamo a vostra disposizione compilando il form contatti.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.